L’approvazione del progetto definitivo è l’atto che di fatto dà inizio all’esecuzione effettiva dell’opera e quindi alla procedura di esproprio. Dopo tale atto diventa assolutamente difficile che l’opera non venga realizzata o che venga ad essere modificata.

L’approvazione può essere disposta con delibera di consiglio comunale, delibera di giunta, conferenza di servizi, atti di intesa, provvedimenti di competenza provinciale e regionale, e in ogni altro modo stabilito da una norma di legge.

In tale atto devono essere citati tutti gli elementi fondamentali del procedimento amministrativo che ha condotto all’approvazione del progetto.

Dall’approvazione del progetto definitivo deriva automaticamente l’effetto della dichiarazione di pubblica utilità dell’opera.

Se il progetto è approvato da un ente diverso dal Consiglio Comunale deve essere a questo comunicato per il recepimento della variante urbanistica.

L’approvazione del progetto definitivo e la dichiarazione di pubblica utilità devono essere comunicate ai proprietari interessati dall’esproprio mediante notifica giudiziale ed unitamente deve essere offerta l’indennità provvisoria di esproprio.

Vedi la giurisprudenza sul tema


GLOSSARIO ESPROPRI

[box type=”info” size=”large” style=”rounded”]Per un colloquio gratuito chiama subito lo 0721.581879[/box]