L’approvazione del progetto preliminare

È il primo passaggio per l’approvazione dell’opera da realizzare e quindi il primo passo nella procedura di esproprio. Viene depositato il progetto completo di tutti gli elaborati grafici, di una relazione illustrativa, dell’individuazione dei terreni e dei proprietari coinvolti.

Il progetto viene depositato presso i Comuni interessati dall’opera e del deposito vengono informati i proprietari coinvolti salvo che il progetto riguardi più di 50 proprietari. In questo caso del deposito è dato avviso nell’albo pretorio.

I proprietari entro 30 giorni possono presentare osservazioni a cui devono essere fornite risposte per iscritto. In tale fase i proprietari possono chiedere l’acquisto da parte dell’ente espropriante delle porzioni residue dei beni espropriati (l’ente espropriante non è però obbligato all’acquisto).

In questa fase devono essere già acquisiti i nulla osta archeologici, paesaggistici e idrogeologici necessari. Dopo il deposito del progetto preliminare il progetto viene sottoposto, ove previsto, alla valutazione di impatto ambientale.

Condividi su:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Approfondimenti -> La giurisprudenza sul tema

In caso di occupazione illegittima -> Breve guida operativa

omanda icona

Cosa possiamo fare per te?

Ti aiuteremo gratuitamente a comprendere cosa ti stia accadendo e cosa puoi fare per difendere i tuoi diritti.

Chiama ora il numero
VERDE nazionale centralizzato

Fissa un appuntamento telefonico per un colloquio gratuito o per prenotare un sopraluogo tecnico

Newsletter

Tutelaespropri.it

Registrati alla nostra newsletter per ricevere aggiornamenti sulle nostre attività, notizie e consigli utili.

Collabora

con Noi

Sei un avvocato o un Tecnico, stai gestendo una procedura espropriativa e ti serve supporto? Possiamo collaborare nella gestione di un co-mandato.